Pier 55 Park si presenta come una piccola isola sul fiume Hudson immersa nel caos cittadino newyorkese. Progettata come paradiso per le persone e per la natura selvaggia, il parco è un’oasi verde, sospesa sull’acqua da strutture scultoree.

Vista a volo d’uccello del parco urbano Pier 55, Manhattan Lower West Side, NY, 2021

Pier 55 Park può essere letto secondo le seguenti chiavi di lettura:

-Math:  Come espresso da Heatherwick Studio il punto d’inizio della progettazione del parco non fu la struttura, bensì l’esperienza dei visitatori di poter stare sopra l’acqua e la sensazione di lasciarsi alle spalle il caos della città per immergersi nella natura. L’ispirazione è fornita da Central Park, luogo in cui è possibile dimenticarsi di vivere in una delle città più densamente popolate degli Stati Uniti. Per rendere tutto ciò possibile, i pilastri sono studiati dal punto di vista geometrico e strutturale al fine di realizzare elementi complessi capaci di resistere alle forze dell’acqua del fiume ed al peso degli elementi naturali.

-Discretize: Nel complesso la struttura, e dunque il parco urbano nel suo complesso, si può sintetizzare nella forma del singolo pilastro. Quest’ultimo è l’elemento che definisce la trama e genera la forma complessiva del parco, inoltre replicabile all’infinito.

-Displacement: La realizzazione di un parco urbano che potesse offrire la via di fuga ricercata dagli architetti richiedeva uno spazio tutt’altro che piano. Le differenze di quota forniscono una notevole sensazione di naturalità.